IL TOFU, QUELLO STRANO TIPO

Stavo camminando velocemente, dovevo assolutamente raggiungere la piazza del mercato per accaparrarmi le arance più succose, che sono le prime ad essere prese d’assalto, per la mia salsa di agrumi che, se le arance sono di quelle un po’ asciutte che non sanno di niente, viene fuori una schifezza. La devo far assaggiare per la prima volta ai miei amici, mica posso rischiare che la boccino al primo assaggio… Mentre questi pensieri farfugliano nella mia testa, con la coda dell’occhio, vedo uno strano tipo con una giacca da circense e una sciarpa rossa avvolta quasi fino agli occhi. Ha un aspetto un po’ inqietante ed ho pensato subito che fosse un formaggio, uno di quelli poco stagionati che forse non ha ancora trovato un buon lavoro e si arrangia come può facendo la pubblicità ai circhi di strada. Non sono mica razzista io, ma i formaggi non mi sono mai piaciuti, mi pare che puzzino e che più invecchino più si diano delle arie da gran signori quando invece, secondo me, gli ortaggi, per quanto poco abbienti, restano sempre i più eleganti… Comunque, più lo fissavo e meno mi pareva un formaggio, aveva un’aria più da vegetale e poi  non puzzava mica. Decido che devo capire chi è quel tizio, è mercoledì ed io il mercoledì sono impicciona. Mi ci avvicino e lo annuso per bene: sa di poco, forse un po’ di soia, mi pare un buono a nulla… “Scusi lei, che c’ha tanto da muovere le narici a soffietto? Mi avrà mica scambiato per un formaggio? Sono un tofu.” Arrossisco perché davvero non mi aspettavo che quel coso fosse così ardito da dirmi alcunché e me ne vado, senza arance, ma rossa come una Tarocco. Lungo la strada di casa continuo a rimurginare sulla mia brutta figura col tofu, che forse non è proprio un “mollaccione” visto che mi ha risposto per le rime….ma chi è poi? Chi saranno mai questi tofu che al mio paese non se ne è mai visto mezzo. Cerco in internet notizie, ancora livida un po’ di rabbia e un po’ di vergogna e viene fuori che il tofu, anche se pare un formaggetto è un pezzo grosso della cucina vegana, i tofu sono più o meno quelli che comandano! Mamma mia se ci ripenso… ho scoperto che è un derivato della soia, che viene cagliato come un formaggio ma che non ha niente a che vedere con i derivati animali e che inoltre sono ricchi ,i tofu, di proteine e di calcio. E allora perché era vestito così  ridicolo mi chiedo! Continuo a leggere e, senti un po’, i tofu sono dei trasformisti, bravissimi nei travestimenti! Stanno bene con tutto, diventano creme, secondi alla piastra, stuzzichini fritti, si nascondono pure nei dolci! Penserete che sia grasso e pieno di colesterolo visto che è così ricco e invece no, era proprio magro e in forma, di colesterolo non ne ha proprio! Che figura che ci ho fatto… io l’ho visto lì, bianco, un po’ molliccio, vestito da circo… se lo rivedo di nuovo non so, non so se chiedergli scusa o far finta di niente. Chi lo sa se è magnanimo o no il tofu, in internet mica c’era scritto.

Lascia un commento

due + 19 =