UNA VITA SENZA CIOCCOLATA

Giorno 1
Mi sono svegliata presto per andare al lavoro, è una bella giornata ma è ancora freddo. Mi preparo il caffè, inzuppo un paio di biscotti, vorrei tanto un quadratino di cioccolata fondente per darmi la carica ma rinuncio, posso farcela.
Giorno 2
Sono in pausa pranzo, mangio voracemente il mio panino, bevo il mio mezzo litro d’acqua. Voglio sempre qualcosa di dolce a fine pasto e penso a come ci starebbe bene un po’ di cioccolata ma decido di farne a meno anche oggi, mastico nervosamente la mia gomma al sapore di dentifricio.
Giorno 3
Torno a casa dal lavoro particolarmente stanca, ho avuto da ridire con la mia responsabile o meglio, lei ha avuto da ridire con me ingiustamente. Qui le cose sono due: o urlo o mi lancio sulla cioccolata. Urlo e i miei mici non sembrano contenti.
Giorno 4
Mi sveglio proprio male, voglia di ritornare al lavoro prossima al meno mille. Bevo un deleterio caffè e basta. Esco, ciao.
Giorno 5
Come volevasi dimostrare è stata una giornata delle peggiori, non ho voglia di tornare a casa, chiamo le amiche e ci fermiamo a fare aperitivo. Tutto bene fino a quando Gaia non estrae dei cioccolatini al rum, lo accetto ma lo infilo nella tasca. Quel cioccolatino è ancora lì, è un tarlo che mi divora notte e giorno.
Giorno 6
Un giornata come le altre, sto uscendo per prendere l’autobus ma attorno a me non vedo altro che cioccolatini al rum che passeggiano, che entrano e scendono dall’autobus, che guidano…
Giorno 7
Mi sveglio di soprassalto con un unico pensiero: quel cioccolatino al rum. Mi alzo, frugo nella tasca: è lì. Lo scarto lentamente, lo osservo, lo metto in bocca, si scioglie, volo.
Giorno 8
La gola vince sui miei sensi di colpa, un cioccolatino al giorno, solo uno.
Giorno 9
Cioccolata mia, quanto mi sei mancata, ti ci spalmo sul pane la mattina, ti mangio alla fine di ogni pasto, sei il mio rifugio, ti amo.
Giorno 10
No, la devo smettere, quei jeans stringono, fra poco arriva l’estate. Cioccolata amore mio, sarai la prima che dovrà sparire, si proprio tu, non mi guardare così, mi piange il cuore.
Giorno immaginario n°0
Ho capito finalmente che la cioccolata fa bene, che se la mangio con moderazione (e ora davvero ci riesco, un cioccolatino al giorno, due nei fine settimana, una scatola intera solo a S.Valentino) non ha nessun effetto collaterale.  Anzi, è antiossidante, i suoi polifenoli assorbono i radicali liberi, tiene sotto controllo la pressione e regala buonumore. Un cioccolatino al giorno toglie il medico (e la nevrosi) di torno.

3 risposte a “UNA VITA SENZA CIOCCOLATA”

  1. Ahahahahahah mi sembra di vedermi… che risate… 😀 e più uno ci rinuncia e più vorrebbe mangiarne un quintale…

  2. La mia dietista me ne ha dati 20 gr. al giorno… rigorosamente fondente 😉

    1. La tua dietista è donna, ed è fantastica! 🙂

Lascia un commento

8 − 1 =