RAGÙ DI SEITAN

Ragù di seitan

Ho tentato di realizzare il ragù di seitan secondo la ricetta di Lucia, la mamma del mio ragazzo, dopo esseremi  già lanciata nel mondo del ragù vegetale con il ragù di soia (ottima alternativa perchè più economica). Che dire: ricetta ottima, ragù saporitissimo e super soddisfazione! Ora i due ragù sono in lizza, non so ancora quale sia il mio preferito, e voi? Prima di decidere provateli entrambi. 😉

Per il ragù di seitan:
Dosi per circa 8 persone

-500 gr seitan al naturale
-80 gr trito per soffritti
-5 cucchiai olio evo
-400 gr passata di pomodoro vellutata
-vino bianco q.b
-1 spicchio d’aglio schiacciato
-sale; pepe

Per il ragù di seitan:

Tagliate il seitan in pezzettini molto piccoli, potete anche aiutarvi con una mezzaluna.

Soffriggete, con cinque cucchiai di olio evo, 80 gr tra sedano, carote e cipolla finemente tritati per qualche minuto, dopodichè aggiungete il seitan per poi sfumare con un goccio di vino bianco (tutto ciò a fiamma abbastanza alta).

Una volta che il vino sarà evaporato e il seitan si sarà ben rosolato, aggiungete la passata di pomodoro e lo spicchio d’aglio schiacciato, salate, pepate, abbassate il fuoco e lasciate sobbollire fino a quando il pomodoro non si sarà ben rappreso.

Sfumate il vostro ragù di seitan nuovamente con del vino, alzate la fiamma, lasciate evaporare e togliete dal fuoco. Aggiustate nuovamente di sale e pepe.

P.s: per donare al ragù di seitan un aspetto più simile al ragù originale, frullate leggermente con il frullatore ad immersione in modo da eliminare, almeno in parte, i tocchetti di seitan visibili (trucco di Lucia) e creare un effetto “macinato”.

Provate il ragù di seitan con gli gnocchi di patate!

Ragù di seitan

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

14 + quattordici =