FRITTELLE VEGAN DI CARNEVALE

FRITTELLE VEGAN DI CARNEVALE

Ci ho messo davvero poco a convincermi che fare le frittelle vegan di carnevale  in casa è più semplice ed economico di andare a comprarle in pasticceria, ammesso che ci siano e soprattutto che abbiano qualche caratteristica a cui appigliarsi per chiamarle effettivamente frittelle. E poi, vuoi mettere la soddisfazione?

DI COSA HO BISOGNO:

-200 gr di farina di tipo 1
-180 gr di farina manitoba
-20 gr di farina di lievito madre secco*
-100 gr di zucchero di canna
-1 panetto di lievito fresco da 25 gr
-100 gr di uvetta in ammollo in acqua e brandy
-50 gr di margarina vegetale o burro di soia
-300 ml di latte di soia alla vaniglia
-50 ml di acqua
-scorza grattugiata di due limoni
-olio di arachide per friggere
-zucchero a velo o di canna

*serve dare più sofficità all’impasto ma volendo si può omettere e sostituire con la farina manitoba

FRITTELLE VEGAN DI CARNEVALE

ALL’OPERA:

Versa le farine in una ciotola capiente e unisci lo zucchero. Crea una fontana e versa al centro il lievito sciolto in 50 ml di acqua tiepida, il burro di soia molto ammorbidito e l’uvetta dopo averla strizzata.
Inizia a versare il latte 100 ml alla volta sempre continuando a mescolare, da ultimo gratta la buccia di linone e incorporala bene all’impasto.

Lascia riposare l’impasto per un’ora coprendo la ciotola con un panno. Trascorsa l’ora, in un tegame capiente (io ho usato un wok) versa abbondante olio per friggere e aspetta che sia abbastanza caldo (per capirlo fate la prova con uno stuzzicadenti: immergilo nell’olio, se si formano immediatamente delle micro bollicine attorno allo stuzzicadenti allora l’olio è sufficientemente caldo) per poter tuffarci dentro le tue frittelle vegan poco per volta.
Friggile versando delle cucchiaiate di impasto nell’olio e raccoglile con una schiumarola quando si saranno ben dorate.

Adagia le frittelle vegan  sulla carta assorbente per togliere l’olio in eccesso e servile dopo averle ripassate nello zucchero di canna.

FRITTELLE DI CARNEVALE VEGAN

 

 

 

3 commenti

  1. Voglio queste frittellineeeeeeeee!Devono essere veramente ottime!!!

    1. 🙂 Sono una libera interpretazione delle frittelle alla veneziana di mia nonna,solo che lei fa tutto ad occhio senza pesare nulla O_o … Io ho bisogno di qualche riferimento invece 😀 Provale…buone frittelle Laura!

      1. Le provo si 😀 Mi piace molto l’idea dell’uvetta passa! Ahahha grazie!Buone frittelle a tutti 😀

Lascia un commento

17 + 10 =