La ricetta per fare le camille vegane in casa

ricetta camille vegane

Perchè mi sono inventata una ricetta per le camille vegane? La Camilla è una delle merendine della mia infanzia, assieme alla Kinder Delice e al Tender della Milka. E si sà, quando si arriva alla soglia dei trenta, viene la voglia di ritornare un po’ bambini. Oltre cercare di far tornare in auge la lambada, i ciucci di vetro per le collanine estive e le magliette con le frange sul fondo, vorrei riportare le camille sulla cresta dell’onda, in versione vegana ovviamente!

Ingredienti per le camille vegane fatte in casa:
Dosi per circa 10 camille

-150 gr di farina 00
-30 gr di farina di riso
-50 ml di olio di semi di mais
-100 gr di yogurt di soia
-80 gr di zucchero di canna
-40 ml di latte di mandorle
-1/2 bustina di lievito per dolci vanigliato
-la scorza di un’arancia grattugiata
-70 gr di carote grattugiate
-1 manciata di mandorle tritate

La ricetta della camille vegan passo per passo

Miscela, in una ciotola ampia le farine, lo zucchero, le mandorle tritate e il lievito. In un secondo recipiente, unisci le carote finemente grattugiate allo yogurt, all’olio e alla scorza d’arancia grattugiata.

Ricetta camille vegan

Versa il composto di carote nel recipiente con la farina e inizia a mescolare unendo anche il latte di soia. Se fosse necessario, aggiungi un po’ di acqua per allentare la consistenza dell’impasto delle camille.

Riempi dei pirottini in carta per i loro 3/4 e infornali a 180° per circa 15 minuti.

Un trucco per tenere le camille vegane “in forma” (cioè per far sì che il pirottino non ceda sui bordi prima che si completi la cottura)? Inserisci i pirottini all’interno degli stampi in silicone per muffin!

 

 

 

Lascia un commento

venti + 2 =