Ci ho provato e mi è riuscita: la ricetta della carrot cake vegan

carrot cake vegan ricetta

Non amo i dolci, però un paio di fette della mia carrot cake vegan me le sono scofanate. Vuoi perchè ogni scarrafone e bello a mamma sua, vuoi perchè la mia recente gita a Varsavia mi ha sottoposta alla sfilata di vetrine di torte vegan livello esperto.

carrot cake vegan ricetta

Sono figlia di una golosa di dolci cronica, di una drogata di zuccheri maldisposta verso pentimento e redenzione quando si tratta di ammettere che pranzare con due cornetti del bar e saltare la cena per gustarsi la tavoletta di cioccolato davanti alla tv è proprio da pazzi. Ma lei no, solo per oggi, dai.

Per contrario, come avviene spesso tra madri e figlie che si vogliono bene, io mi schiero dalla parte del salato e se devo sgarrare intingo la pizza nella maionese, infilo le patatine in sacchetto nel panino e ordino a diversi take away dando vita alla mia serata junk-fusion (segnalo, è un format mica male!): pizza, falafel, spaghettini cinesi, patate fritte e samosa non mancano mai.

Cosa c’entra la ricetta della carrot cake vegan con tutto ciò? Moltissimo, oppure niente. Volevo solo giustificarmi, come faccio spesso, per aver mangiato troppa o troppo poca (dipende dai punti di vista) torta alle carote vegan.

carrot cake vegan ricette

Ingredienti per la vegan carrot cake 

250 gr di farina di farro
250 gr di farina 0
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato +1 cucchiaino di succo di limone
125 gr di yogurt di soia al limone oppure bianco
200 gr di zucchero di canna integrale
500 gr di carote grattugiate finemente
350 ml di latte di soia alla vaniglia
150 ml di olio di semi di girasole
cannella in polvere q.b
zenzero fresco q.b

Per il frosting:

8 cucchiai di burro di soia
1/2 limone spremuto
400 gr di zucchero a velo*

*in alterntiva puoi macinare lo zucchero di canna finissimamente usando un macina spezie.

La ricetta della carrot cake vegan

Munisciti di un recipiente ampio e versa al suo interno le farine, lo zucchero, il lievito, il bicarbonato a cui verserai sopra un cucchiaino di succo di limone, le spezie. Mescola con un cura e prepara la fonte al centro.

Versa, all’interno della fonte, l’olio e lo yogurt. Amalgamali servendoti di un cucchiaio e successivamente versa il latte. Mescola nuovamente con cura fino a creare un composto liscio e omogeneo. A questo punto unisci le carote e incorporale.

Ungi uno stampo a cerniera del diametro di 26 cm e versa il composto al suo interno. Inforna a 180° per circa 45 minuti, ma fai la prova dello stecchino per accertarti che la cottura sia ultimata e il centro della torta non risulti troppo umido.

Estrai la torta dal forno e lascia che si raffreddi completamente. Nel frattempo prepara anche il frosting, (che io ho inserito anche all’interno della torta) montando con delle fruste elettriche burro di soia, zucchero a velo e succo di limone.

Elimina la parte rigonfia della superficie della torta ottenendo così una superficie perfettamente piana. Taglia la torta a metà ottenendo due dischi e usa come base della carrot cake vegana il disco superiore, impefetto perchè ritagliato. In questo modo andrai a glassare quello che era il fondo della torta.

Spalma parte del frosting all’interno della torta, richiudila con il secondo disco e distribuisci la rimanenza del frosting sulla sua superficie usando una spatola in silicone.

Lascia riposare la torta di carote vegan in frigo per almeno un’ora prima di servire.

vegan carrot cake ricetta

vegan carrot cake ricetta

vegan carrot cake ricetta

Ti è piaciuta la mia ricetta della carrot cake vegan? Ricevi una sola mail al mese ma peposa con tante ricette e aggiornamenti!

2 Risposte a “Ci ho provato e mi è riuscita: la ricetta della carrot cake vegan”

  1. Non è un po’ cruda all’interno?
    Sbaglio?
    Sembra molto umida e poco cotta 😉

    1. Ciao cara Rita,
      la torta è umida all’interno ma non cruda, proprio come richiede una carrot cake di quello stampo. L’umidità della torta può rendere difficile capire quanto lasciarla nel forno, perchè la prova dello stecchino è un po’ falsata… nel dubbio, sono per esagerare con la cottura! 😉
      Grazie e a presto!

Lascia un commento

quindici + 2 =