Ho provato il dolce di Pasqua vegano de L’Edenista. È buono?

dolce di pasqua vegano edenista

L’Edenista è un bel paraculo. Ci offre sul piatto d’argento il passe-partout per la felicità (rimpinzarsi di dolci durante le feste, di tutti quei dolci che, da vegani, ci saremmo fisiologicamente evitati) rincarando la dose con l’alibi perfetto per sfuggire al senso di colpa: “Anche i vegani vanno in Paradiso”. Nel suo blog racconta addirittura di essere stato richiamato all’ordine dai mastri pasticceri Paluani per preparare il dolce di Pasqua vegano, proprio mentre pregustava una vacanza pancia all’aria, a Portofino. Per la serie: io l’ho fatto ma non era un’idea mia, tu puoi mangiarlo e dare la colpa a me. Rimpalli di responsabilità che solo Pelè.

Vorresti ringraziarlo, sì lo so. Perché anche tra gli integerrimi vegani si annidano i golosi che al pensiero della colomba pasquale maledicono il momento in cui hanno imboccato la via del veganesimo. E allora eccolo lì, arriva l’Edenista con il suo dolce pasquale con gocce di cioccolato libero da uova, latte e burro ma non scevro di zuccheri e mono e digliceridi degli acidi grassi. Però è festa, non fai del male a nessun cucciolo, vorrai mica essere da meno e risparmiarti l’allegra panzetta ballonzolante che lievita espressa tra Pasqua e Pasquetta? Tranquillo, ci ha pensato L’Edenista di Paluani. 

Un diavolo tentatore dagli angelici boccoli. Con il pregio di risvegliare il libero arbitrio che alberga dentro di te. Dolce vegano di Pasqua o salti il giro? Prima di decidere, leggi gli ingredienti e scarta con me la colomba al cioccolato.

dolce di pasqua vegano edenista

Peso: 650 gr
Prezzo: circa 7 €
Ingredienti: farina di frumento, uva sultanina, acqua, margarina vegetale (olio di cocco, acqua, olio di semi di girasole, emulsionanti: mono e digliceridi degli acidi grassi, succo di limone concentrato), zucchero, gocce di cioccolato fondente 9% (zucchero, pasta di cacao, burro di cacao, emulsionante: lecitina di soia, aroma), lievito naturale (frumento), emulsionanti: mono e digliceridi degli acidi grassi, glutine, sale, aromi naturali, emulsionante: lecitina di soia. Ingredienti della bustina di zucchero a velo 6%: zucchero, amido di frumento, aromi. Può contenere tracce di frutta a guscio.

dolce vegano di pasqua l'edenista

Eliminata la scatola, ecco come si presenta il dolce di Pasqua vegano de L’edenista.
Momento di silenzio. Dov’è la glassa? Perché, Edenista, ci hai sedotti e poi privati di quello strato di sublime croccantezza tempestato di mandorle e zuccherini? La scusa che non è salutare non vale. Vogliamo delle risposte qui e ora.

Il dolce è dotato di bustina di zucchero a velo, abbastanza inutile per il fatto che la colomba, a differenza del pandoro, è contenuta dallo stampo da forno. Se inserisci lo zucchero e velo nella busta, richiudi e shakeri, otterrai un bel casino: zucchero edibile solo in superficie e appiccicaticcio sulla carta. Uhm.

Io ho deciso di non tentare il folle esperimento e di assaggiare il dolce di Pasqua vegano de L’Edenista in purezza.

dolce vegano di pasqua l'edenista

È buono? Sì lo è. Profumato, morbido, leggero, non eccessivamente dolce e dotato della giusta quantità di pepite di cioccolato. Sto mangiando un dolce pasquale? Forse, ma sono confusa: la forma è quella, però la sostanza ricorda più una briochona al cioccolato.

Ma d’altronde, questi vegani osano fare la carbonara senza guanciale e senza pancetta. Chi siamo noi per giudicare?

Una risposta a “Ho provato il dolce di Pasqua vegano de L’Edenista. È buono?”

  1. la glassa è la parte che preferisco della colomba quindi uscitela subito, sicuramente da provare ma un punto in meno causa mancanza glassa

Lascia un commento

5 × due =