​Il carnevale non è roba per vegani. O almeno così pare passando davanti alle vetrine di pasticcerie e panifici: frittelle, galani e castagnole non sono mai vegan.
Ma per me è impossibile resistere all’idea di affondare i denti nella morbida frittella con l’uvetta… e quindi? Quindi niente panico, si può fare tutto a casa!

Dopo le frittelle ho deciso di sfornare o meglio, di friggere, anche i galani vegani. A me non piacciono troppo sottili, li preferisco un po’ più sostanziosi ed annegati nello zucchero a velo.
Ecco quindi la mia semplice ricetta, fatta un po’ ad occhio come tutte le mie trovate più riuscite.

Il cotechino vegan è il mio primo esperimento con il seitan istantaneo. Ho deciso di realizzarlo con questa speciale miscela per dare la giusta consistenza, ho aggiunto le lenticchie per dare più corposità, il tofu affumicato per rendere l’effetto granuloso e lasciare un retrogusto insolito, il pomodoro ed il succo di barbabietola per creare la giusta nuance di colore e le spezie per caricarlo di gusto…
Che dite, lo provate anche voi?

Se volete realizzare una torta di compleanno vegana che non possa non piacere, provate questa ricetta. Pan di spagna al cioccolato, panna montata, fragole e crema pasticcera la renderanno una torta indimenticabile… Unica avvertenza: cercate di resistere alla tentazione di mangiarvela tutta, ricordate di essere altruisti!

Una ricetta per la colomba pasquale vegan davvero semplice e veloce: basteranno due ore di lievitazione per ottenere una colomba soffice e fragrante! Pochi semplici ingredienti, un pizzico di pazienza e chiunque potrà fare una colomba con le proprie mani, anche i meno abili… la mia è una colomba a prova di imbranato!

Scendo in cantina e trovo un pacco di carote sull’orlo dell’autodistruzione. Non potevano attendere un giorno di più e allora ho pensato ddi usarle per un intero menu alle carote: dall’antipasto al dolce! Un’ idea per i fanatici delle carote, per gli amanti dell’arancione, per gli addicted dell’abbronzatura e per quelli che “non si butta mai via niente”. Perchè un ritrovamento sul punto di scadere può essere un tesoro…

Ho deciso di proporre la ricetta delle castagnole vegan perchè sono meno elaborate delle frittelle : in caso di voglia improvvisa di dolce carnevalesco, punta sulle castagnole vegan! DI COSA HO BISOGNO: Dosi per circa 40 castagnole vegan -200 gr farina 00 -200 gr farina di farro -100 gr zucchero di canna -150 gr di

Continua a leggere…

Ma perchè mettersi a “spignattare” proprio il giorno di San Valentino? Perchè mai  sudare tra forni e fornelli e tamponarsi la fronte con le presine? Fatevi portare fuori a cena! Ma se proprio non volete rinunciare al tepore casalingo, vi consiglio di optare per una preparazione semplice, stuzzicante e leggera… almeno a San Valentino tornate

Continua a leggere…