ARANCINI VEGAN

ARANCINI VEGAN

Questi arancini vegan nascono da un caso fortuito: dispensa semi deserta e abbondanza di ragù di soia surgelato. Con mia sorpresa la realizzazione è  stata semplice e anche divertente… com’è bello immergere quelle bombe di riso nell’olio caldo ed estrarle dorate (senza che si sfaldino!).

DI COSA HO BISOGNO:
Dosi per circa 6 arancini

-200 gr riso
-550 gr acqua
-1/2 bustina di zafferano
-sale
-basilico q.b
-80 gr piselli lessati
-ragù di soia*

Per l’impanatura:
-farina q.b
-acqua q.b
-pangrattato q.b
-farina di mais q.b

*link alla ricetta nel testo

ALL’OPERA:

Prepara il raagù di soia secondo questo procedimento: ragù di soia ma dimezzando le dosi. Aggiungi i piselli lessati al ragù.

Metti il riso in pentola e versa anche l’acqua e lo zafferano. Cuoci fino a quando l’acqua non si sarà assorbita completamente ricordantoti di salare (sale fino) e aggiungere il basilico tritato a cottura quasi ultimata. Se il rido non fosse ancora del tutto cotto, aggiungi altra acqua.

Adagia il riso su una teglia piatta e livellalo. Lascia che si raffreddi.

Prepara la pastella per l’impanatura con acqua e farina, la consistenza deve essere abbastanza corposa, simile a quella dell’uovo sbattuto. Tieni poi pronto un piatto in cui avrai mischiato pangrattato e farina di mais in parti uguali (ho scelto di aggiungere la farina di mais per aggiungere croccantezza e doratura alla frittura).

Forma così gli arancini: metti del riso sul palmo della mano che deve essere disposto a cucchiaio. Adagia il ragù al centro e richiudi con il riso facendo attenzione che il ripieno non fuoriesca. Immergi velocemente l’arancina nella pastella e poi nel pangrattato misto alla farina di mais.

Friggi gli arancini vegan in abbondante olio di semi di mais e lascia riposare sulla carta assorbente prima di servire.

 

ARANCINI VEGAN

 

ARANCINI VEGAN

 

ARANCINI VEGAN

Lascia un commento

quindici + 10 =