Dove mangiare vegano a Venezia: i consigli di una veneziana

dove mangiare vegano a venezia

Sono veneziana e se mi avessero chiesto dove mangiare vegano a Venezia l’anno scorso avrei fatto scena muta. Mi sono sempre accontentata delle patatine fritte del kebabbaro di Campo Santa Margherita e dei crackers in borsetta: due armi necessarie per far fronte al celebre “bacaro tour” (sì, a Venezia si fa davvero).

Ma per tua fortuna ora sono alla soglia dei trenta, reggo l’alcol molto meno – se non sei veneto, in ogni caso lo reggo più di te – e ho deciso di capire per davvero dove poter mangiare qualcosa di vegano per evitare di cadere in canale al terzo bacaro (sì, anche questo può succedere a Venezia).

Tra ristoranti vegani, gastronomie e take away ora ho la mia golden list e sono pronta a condividerla con te. Ma prima di partire, mi lascio andare a una precisazione: tutti i locali della guida sono stati provati da me. Non te li sto consigliando per sentito dire ma perché li ho visitati di recente e mi sono piaciuti.
Lo stesso vale per la mia guida vegana di Berlino.

Dove mangiare vegano a Venezia

Dove mangiare vegano a Venezia: il pranzo / take away

1# La Cocaeta
Fondamenta San Giobbe 548 B, 30121 Venezia

Dove mangiare vegano a Venezia - La Cocaeta

 

Arriverò dritta al sodo dicendovi perché ho adorato questa creperia artigianale veneziana: l’impasto di tutte le crêpe è vegano; tra la lista infinita di crêpe, dolci e salate, le vegane sono parecchie e per nulla anemiche; Giulio prepara la tua crêpe con cura artigianale, attenzione e amore (niente fretta, niente confusione, niente fast-food); l’interno della Cocaeta sembra riprodurre una cucina casalinga allegra e funzionale.
Perfetto per: un pranzo al volo o una merenda rinforzata (ma è aperto anche la sera).

2# Il Quadrifoglio
Ruga dei Oresi, 30125 Venezia

Dove mangiare vegano a Venezia: il Quadrifoglio

 

Sessione distaccata del Ristorante Quadrifoglio vegano di Mirano, il Quadrifoglio di Venezia centro storico, con affaccio sul mercato di Rialto è stata per me una gradita sorpresa per il 2017. Il piccolo take away biologico è una soluzione comoda per mangiare vegano al volo ma con forchetta e coltello. Aveva aperto da pochi giorni – inizio gennaio – quando ho provato le sue lasagne al radicchio, l’insalata di cereali con verdure e le polpette vegan: tutto ottimo.
Perfetto per: una buona dose di cucina casalinga ristoratrice nel bel mezzo del “su e giù per i ponti”.

Aggiornamento! Ebbene, Quadrifoglio ha chiuso i battenti per lasciare il posto a Camoma, veggie bar che porpone piatti vegetariani e vegani a portar via con una buona selezione di tramezzini vegani in stile veneziano.

3# Gastrosofia Le Spighe
Castello 1341, 30122 Venezia

Mangiare vegano a Venezia - Gastrosofia Le Spighe

 

La Gastrosofia le Spighe non poteva che essere nella zona meno mainstream di Venezia: Castello. Questa gastronomia vegetariana e vegana, nata dalle ceneri di un vecchio pastificio artigianale, ha un’aria del tutto controcorrente. Il bancone non è imbandito, c’è un unico grande tavolo dove consumare il pasto e le bevande si prendono direttamente dal frigorifero. La cucina è naturale, genuina, non abbonda di spezie ed è sempre fresca. Si mangia a peso e tutto ha il sapore che dovrebbe avere.
Perfetto per: sfuggire alla Venezia più turistica davanti a un piatto di assaggi 100% bio.

Dove mangiare vegano a Venezia: lo spuntino

4# Purem
Cannaregio 2085 – Rio Terà de la Maddalena, 30123 Venezia

Dove mangiare vegano a Venezia - Purem

 

Purem è il paradiso dello smoothie. La buona notizia per noi vegani è che ciascuna delle tante versioni indicate in lavagna può essere fatta con latte vegetale: soia, riso, cocco e mandorla. Lo stesso vale per la cioccolata calda fondente. Tutta la frutta è biologica e gli accostamenti sono tanti, fantasiosi e invitanti.
Perfetto per: riscaldarsi in inverno e rinfrescarsi d’estate senza smettere di camminare.

5# Acqua & mais
San Polo 1411-1412, 30125 Venezia

Dove mangiare vegano a Venezia - Acqua & Mais

 

Acqua & Mais fa “scartossi” di pesce fritto e polenta. Ma ha ben pensato di vendere anche dei coni di verdure fritte con un fondo di polentina morbida: un ottimo modo per mangiare tipico veneziano in chiave vegana. Il cono è buono, comodo da mangiare passeggiando e mi ha fatto pensare:”Chi se ne frega del ristorante vegano a Venezia: 3 coni e sono sazia”.
Perfetto per: immergersi nella cultura veneziana senza cedere in tentazione

Dove mangiare vegano a Venezia: la cena

6# Bella & Brava
Cannaregio 4383, Venezia

Dove mangiare vegano a Venezia - Bella&Brava

 

Mangiare una buona pizza vegana a Venezia si può e senza doverla ordinare “senza…”. Ho provato il format di Bella & Brava neanche tre settimane fa e devo dire che la sua pizza al farro biologica mi ha convinta. Assieme al mio compagno ho mangiato una pizza alle verdure e una capricciosa, entrambe con fettine di soia. Al tavolo – i posti non sono molti – o da asporto, è un’esperienza che consiglio perché anche se l’idea è forse “poco italiana” è questa la pizza vegana che vorremmo mangiare all’estero per sentirci a casa.
Perfetta per: un’esperienza cosmopolita in città.

7# Orient Experience
Cannaregio 1847/b e Campo Santa Margherita, Venezia

Dove mangiare vegano a Venezia - Orient Experience

 

Quello dell’Orient Experience è un viaggio tra gli speziati sapori orientali che ho apprezzato soprattutto per le molte opportunità vegane, la gentilezza dei ragazzi che ci lavorano e i prezzi popolari. Si può comporre il proprio piatto unico con 3 o 4 pietanze a scelta spendendo circa 15 euro a testa: hummus, frittelle di verdure, cous cous e melanzane speziate sono solo alcune delle opzioni, davvero molto buone. Si può anche prendere tutto da asporto, ma la sala interna è così carina da invogliare a fare un pit stop.
Perfetto per: una cenetta semplice e romantica.

Ristoranti vegani a Venezia, cosa c’è di nuovo? 

Hard Rock Cafè Venezia
Bacino Orseolo – San Marco, 1192, Venezia

ristoranti vegani venezia

Ho trovato ufficialmente il mio panino gordo vegano preferito. Anzi, sono indecisa fra le due nuove proposte vegetariane (ma veganizzabili su richiesta espressa) di Hard Rock Cafè. Il Veggie Leggie e il Cauliflower Burger sono due bombe di gusto in pieno stile Hard Rock: cicciotti, gustosi, ben confezionati e accompagnati da un cestellino di patatine fritte croccanti. Ricordati di comunicare le variazioni di ingredienti al momento dell’ordinazione e gustati un’esperienza goduriosa e divertente a due passi dal Ponte di Rialto e di Piazza San Marco.

ristoranti vegani venezia

E se i burger non fossero sufficienti, parti con le cauliflower wings, “alette di cavolfiore” speziate da ordinare senza salsa, che contiene formaggio.

Ed ecco i ristorantini vegani che non ho ancora avuto il tempo di provare ma di cui si parla molto bene in città

La Tecia Vegana 
Calle dei Sechi Dorsoduro 2104, Venezia

Questo ristorantino di Santa Marta è aperto sia a pranzo che a cena. Propone una cucina vegana casalinga e genuina declinata in piatti come le melanzane in saor, il pasticcio di farro, il riso basmati al curry con verdure e l’arrosto di seitan. Pare che anche l’assortimento di dolci non sia niente male… appena posso lo provo!

Ebbene, l’ho provato! Per leggere la mia recensione completa, clicca qui > La Tecia Vegana, ecco cosa ne penso.

Fiumefreddo Bio
Cannaregio 4467, Venezia

Fiumefreddo è un localino piccino in posizione strategica: siamo a due passi da Rialto, in Campo Santi Apostoli. Si tratta di una gastronomia con pochi posti a sedere e un piccolo plateatico all’aperto con proposte vegane dalla colazione alla cena, passando per pranzo e aperitivo. Si possono anche acquistare molti dei prodotti utilizzati nelle preparazioni, esposti in bella mostra nelle scaffalature del locale.

Da Mario alla Fava
Venezia, Calle dei Stagneri 5242, Venezia

Da Mario alla Fava è uno dei ristoranti storici di Venezia che ha deciso di accogliere a pieno l’avanzare della cucina vegana. Aperto dal 1960, il ristorante ha introdotto un menù vegano gourmet di cui si può approfittare sia a pranzo che a cena, anche nella versione mezza porzione. Da provare per chi vuole avere un assaggio della Venezia autentica, scartando pesce e carne.

E a Mestre?

Se alloggi a Mestre, che è anche la mia adorata area di residenza, potrai puntare su un paio di indirizzi davvero creativi. Parliamo di concept che potresti incontrare nei quartieri più alternativi e alla moda di Berlino oppure nelle aree universitarie di Cracovia. Curioso?

VgOloso
Viale Ancona 10, Mestre

VgOloso è un progetto ambizioso che vuole avvicinare i non vegani alla cucina cruelty free con proposte gustose ispirate alla tradizione italiana. Il locale è piccolo e si propone come take away ma è possibile consumare qualcosa anche sul posto. Il design è moderno ed essenziale, espressione perfetta della filosofia gastronomica sana, etica e golosa che anima il progetto. Il locale è anche boutique: si possono acquistare prodotti esclusivi che difficilmente troverai alla bottega sotto casa.

Umami
Terraferma veneziana

Umami è un food truck vegano capace di coniugare l’essenza dello street food alla ricerca lenta e attenta della materia prima. Vegano, home made e poco impegnativo sono le caratteristiche del cibo sfornato da Umani, recente e fortunata sfida che ha portato la cucina vegana itinerante alla ribalta. Sfiziosità fusion per tutte le tasche, prêt-à-porter.

Recensirò questi ristoranti vegani di Venezia e Mestre non appena ne avrò il tempo, cioè nel glorioso momento in cui riuscirò a concedermi una cena vegana fuori nella città più bella del mondo. Tu invece hai già avuto la fortuna di farci un salto? Fammelo sapere: lascia un commento!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3 commenti

  1. Ciao!
    Sono approdata sul tuo blog in cerca di ristoranti vegani a Venezia…Complimenti, è un angolo di web davvero bello!
    Tra pochi giorni tornerò in questa meravigliosa città di cui è originaria la mia famiglia da parte di madre, e non vedo l’ora di provare i locali che hai consigliato.
    A parte questi posticini, ne hai scoperti altri che consigli?

    1. Ciao Elisa,
      grazie davvero! Effettivamente ci sono un paio di nuove aperture interessanti che però non ho ancora avuto tempo di provare. La prima è Fiumefreddo Bio (cannaregio 4467), la seconda è La Tecia Vegana (Calle dei Sechi Dorsoduro 2104). Se cerchi un ristorante in piena regola, c’è Da Mario Alla Fava (Calle dei Stagneri 5242). Il take away a Rialto ha cambiato gestione e anche il nome, ora si chiama Camoma.
      Divertiti qui a Venezia!

      Martina

  2. Direi che di opzioni ne ho parecchie adesso!
    Li proverò sicuramente 😉
    Grazie mille!

Lascia un commento

1 × 2 =