I miei 10 consigli +1 per mangiare vegano (e bene) a Istanbul

mangiare vegano a Istanbul

La mia collega Betta mi aveva messa in guardia: a Istanbul non ci sono i falafel. Le ho creduto, certo, ma non fino in fondo: mangiare vegano a Istanbul non mi è sembrata un’impresa difficile. Avei scuramente trovato qualche ristorante vegano e poi, sarà mai possibile che nessuno dei locali che affollano le vie della città con i loro kebab preveda nel menù dei semplici falafel? Ebbene, Betta aveva ragione.

Per gli abitanti di Istanbul, il kebab sembra essere la cura ad ogni male, vietato però fermarsi in superficie. In appena 4 giorno ho scoperto dove mangiare vegano a Istanbul e ho compreso come sia facile muoversi per la città godendosi qualche spuntino vegetale e tradizionale.

Dunque, se anche tu hai intenzione di visitare l’affascinante Turchia e scoprire dove mangiare vegano a Istanbul, hai bisogno di qualcuno che ti metti in guardia, come Elisabetta fece con me: i falafel a Istanbul sono una vera rarità. La bella notizia però è che io non solo li ho scovati, ma sono andata ad assaggiarli nel locale vegan più famoso della città per le sue polpettine di ceci speziate.

Segui i miei consigli e scoprirai una Istanbul vegan friendly dai sapori e dall’accoglienza speciale!

10- La colazione turca 

dove mangiare vegano a Istanbul

Sia a Istanbul che nella mia seconda tappa turca nella città di mare di Bodrum, gli hotel, anche se modesti, prevedono la colazione turca a buffet solitamente composta da olive, formaggio, uova sode, pane, torte, marmellata, cetrioli, pomodori e frutta secca. Immancabile il tè chai. Anche se le marmellate turche sono degli sciroppi zuccherosi con una percentuale di frutta molto bassa e non sempre capita di trovare regali come questo cous cous vegetale, le mie colazioni vegane sono sempre state più che dignitose. E le olive turche non hanno nulla da invidiare alle greche.

9- Limonata e spremute

dove mangiare vegano a Istanbul

Ti sfido a camminare sotto il sole cocente di Istanbul senza boccheggiare per l’alto tasso di umidità. Io sono temprata da Venezia, eppure ho dovuto fare parecchie tappe ristoro durante le giornate di visita. Il modo migliore per rifrescarsi è quello di sedersi a un cafè e ordinare una limonata, oppure di fermarsi in uno dei tantissimi juice bar per una spremuta da passegio.

8- Il tè chai

dove mangiare vegano a Istanbul

Non esiste persona a Istanbul che non beva il tè chai. E anche io me ne sono innamorata al primo sorso. A colazione, dopo i pasti e in qualsiasi altra ora della giornata, il chai è la bevanda più celebre e inflazionata della città. Ad ogni angolo di strada, la gente sorseggia questo tè molto concentrato dai piccoli bicchieri in vetro panciuti, giocando a Backgammon o fumando il Narghilè. Una volta provato il rito della zolletta di zucchero, scartata e poi sciolta nel tè con il cucchiaino è impossibile tornare indietro…

7- Le gelatine di frutta

dove mangiare vegano a Istanbul

Dimentica la gelatina alimentare. Le gelatine di frutta turche sono morbide, succose colorate e incredibilmente dolci. Il luogo più pittoresco per acquistarle è sicuramente il Mercato delle Spezie, dove i commercianti mettono in mostra la mercanzia e richiamano l’attenzione dei possibili clienti improvvisanfo tutte le lingua del mondo. Le gelatine che preferisco racchiudono della frutta secca croccante e sono uno spezzafame vegano goloso ed energetico.

6- La frutta ripiena 

dove mangiare vegano a Istanbul

Praticamente è frutta secca ripiena di frutta secca: fichi farciti di mandorle, datteri imbottiti di noci e così via. Anche in questo caso, non lasciarti ingannare dalle piccole dimensioni di queste leccornie: sono dolci, caloriche e ti sconsiglio di esagerare con le quantità se non vuoi sortire l’effetto contrario. Da energizzanti a soporifere!

5- Le meze

dove mangiare vegano a Istanbul

Non fatevi spaventare eccessivamente dal kebab-factor, un po’ come capita in Grecia, anche a Istanbul le meze ti premetteranno di mangiare vegano in quasi tutte le taverne. Gli antipastini turchi sono perlopiù vegetali, ma stai attento al formaggio, abbastanza insidioso e non sempre specificato nel menù. A ogni modo, Fabio ed io abbiamo pranzato molto bene all’interno del Gran Bazaar ordinando una selezione di meze semplici e dalle porzioni abbondanti: fagioli al sugo, melanzane fritte, riso in bianco e peperoni ripieni.

4-Il pasto in aereo

dove mangiare vegano a Istanbul

Sorpresa delle sorprese: il ristorante di bordo della compagnia aerea turca Pegasus prevede un menù vegetariano che è in realtà vegano! È necessario prenotare il pasto prima di salire in aereo per poter gustare della pasta al forno, un contorno di verdure e della frutta fresca. Certo, non è una portata da gourmand ma è mangiare vegano in aereo è stata per me un’esperienza mai provata prima.

3- Felafel Koy

Se stai cercando un ristorante vegano a Istanbul dimentica lo sfarzo delle pasticcerie e dei ristoranti tipici a più piani dei viali principali. Mangiare vegano a Istanbul significa recarsi a Beyoglu e percorrere la piccola via in salita Kumbaraci Yokusu. Qui l’atmosfera è alternativa e bohemienne, terreno fertile per la filosofia vegana, portata avanti da due localini affabili e che ai fornelli ci sanno fare. Il primo è Felafel Koy, specializzato in felafel e altri piatti libanesi con un tocco turco. Si dice che i suoi felafel siano i migliori di Istanbul e si riconoscono per la forma a ciambella, con un piccolo buco al centro. Si mangia bene, si spende poco e l’esperienza è gratificante a patto di scendere a compromessi con l’estrema semplicità del locale e del servizio.

Felafel Koy
Kumabaraci Yokusu n°69
Beyoglu, Istanbul

2- Community Kitchen

10 consigli +1 per mangiare vegano (e bene) a Istanbul

Un micio simpatico e un po’invadente, una padrona di casa gentile e materna, un piatto di Iskender kebab vegano davvero speciale. Ecco tutto ciò che devi sapere su Community Kitchen, ristorante vegano di Istanbul con un animo casalingo che conquista. A pochi passi da Felafel Koy, puoi ordinare il kekab più mangiato a Istanbul (un piatto unico con grossi pezzi di pita annegati nella salsa di pomodoro speziata a cui si aggiunge il kebab accompagnato da una cucchiaiata di salsa allo yogurt) nella sua versione cruelty-free a base di seitan. Non mancano altri piatti tipici rivisitati.

Felafel Koy
Kumabaraci Yokusu n°57
Beyoglu, Istanbul

1- Well Done by Midpoint

Well Done by Midpoint

 

Stiloso, moderno, con una sezione del menù dedicata ai piatti “leggeri con gusto”, ovvero a insalatone, snack e piatti unici vegetariani e vegani. Welldone by Midpoint è una catena con più locali a Istanbul e in Turchia, ma posso consigliarti il ristorante in zona Tunel, davvero carino perché incastonato in una galleria molto vivace e suggestiva. Ottima l’insalata con avocado ed edamame, ma anche le polpettine di quinoa con tapenade di olive e guacamole.

Asmalı Mescit Mahallesi
Tünel Gç. 2-4
34430 Beyoğlu/İstanbul

+1 In gita a Kadikoy (sponda asiatica)

Vetato soggiornare a Istanbul senza avere un assaggio della giovane e moderna fucina di trend che è Kadikoy, ovvero la parte asiatica di Istanbul al di là del Bosforo. Dunque prova l’ebrezza del tragetto sul Bosforo e passeggia per il quartiere zeppo di locali alla moda, negozi vintage e giovani turchi molto “in”. Vuoi mangiare vegano qui? Nessun problema, io ci sono riuscita in appena mezza giornata di visita

Il mercato di Kadikoy

dove mangiare vegano a istanbul

Quello che sarebbe il Mercato del pesce di Kadikoy è in realtà molto di più: all’interno di queste pochi viottoli incorciati si susseguono banchi e negozi di frutta e verdura fresca, frutta secca, spezie, olive e sottaceti. Pittoresco e perfetto per fare un po’ di spesa come la farebbe un vero abitante di Istanbul.

Tahin

dove mangiare vegano a istanbul

Ho scovato un’enclave di cucina libanese e mediterranea anche a Kadikoy. Il piccolo locale, appena defilato dalle vie più centrali del quartiere Moda, si chiama Tahin e propone una serie fantastica di meze e piatti vegani dal sapor mediorientale. Gli sono molto grata per la muhammara ma soprattutto per i raviolini di pasta sfoglia turchi, solitamente ripieni di verdure e formaggio, pensati con diversi ripieni vegan.

Dalga Sokak No:2/A
Caferağa Mahallesi
34710 Kadıköy/Istanbul

Pensi che i miei consigli per mangiare vegano a Istanbul ti saranno utili? Visita la mia rubrica Vegan Food Trotter e iscriviti alla mia newsletter per non perdere le novità più succulente!

Una risposta a “I miei 10 consigli +1 per mangiare vegano (e bene) a Istanbul”

Lascia un commento

1 × tre =