Il panino vegano alle verdure più buono che tu abbia mai mangiato

panino vegano alle verdure

Con ciabatta bread fatto in casa. Senza formaggi, affettati e “sostituti di…” solo verdure grigliate e salsa.

Subito dopo aver addentato – con magno godimento – questo panino vegano alle verdure grigliate mi sono chiesta perché avessi optato proprio per il pane ciabatta.

Che parola sciatta, “ciabatte”. Fin troppo onomatopeica, suggerisce un lento ma inesorabile trascinarsi casalingo, accompagnato dal “ciab ciab” della suola che tocca pigramente il pavimento.
Non è più gioioso “pantofole”, che fa tanto caminetto acceso e coperta ricamata, oppure leziosa camera da letto e vestaglia di seta?

Le sole ciabatte ammesse in casa sono quelle che sforno, fragranti e che si prestano senza opporsi ad essere tagliate, scavate e affettate per ospitare i più disparati companatici. Il più goloso, è proprio questo: verdure grigliate e salsa romesco.

Ma oggi è la giornata CIABATTE e la ricetta è qui: semplice, divertente e da realizzare rigorosamente scalzi!

La ricetta del ciabatta bread

Dosi per 5 ciabatte

Per il poolish:

  • 100 g farina 0
  • 50 g farina 1 integrale
  • 150 ml acqua
  • 3 g lievito di birra fresco

Per l’impasto:

  • 200 g farina 0
  • 100 g farina 1
  • 175 ml acqua
  • 5 g malto
  • 4,5 g lievito di birra fresco
  • 10 g sale fino

Inizia dal poolish (un lievitino molto idratato) sciogliendo il lievito di birra nell’acqua. In una ciotola mescola le due farine e unisci il liquido a filo.

Mescola bene, fino a ottenere un impasto omogeneo. Copri l’impasto con della pellicola trasparente e lascia lievitare per circa 3 ore a temperatura ambiente.

Prepara ora il secondo impasto: sciogli il lievito di birra e il malto nell’acqua, mescola le farine setacciate e versa il poolish nel recipiente di una planetaria.

Aziona la planetaria a gancio che contiene il poolish e versa al suo interno i liquidi e le polveri, alternandoli. La planetaria è a velocità media. Impasta per 5 minuti, aggiungi il sale, e lascia in azione per altri 5.

Copri la ciotola con la pellicola trasparente e fai lievitare nel forno spento con luce accesa per un’ora.

Rovescia l’impasto sopra una spianatoia infaronata e parti con le pieghe che aiutano la lievitazione: porta l’impasto in avanti, poi piega la parte inferiore su quella superiore, e ripiega lateralmente da un lato e poi dall’altro.

Dividi l’impasto in 5 panetti rettangolari di circa 150 g l’uno e lasciali riposare sulla spianatoia, infarinati, ricoperti da pellicola, e infornati (forno spento con luce accesa) per un’ora e mezza.

Prendi ogni panetto, capovolgilo e trasferiscilo sulla leccarda ricoperta di carta forno allungandolo delicatamente con le mani.

Inforna le ciabatte a 240° per 10 minuti, riponendo una ciotola d’acqua sul fondo del forno.

Abbassa la temperatura a 200°, togli la ciotola, e cuoci per 8 minuti, 5 dei quali, per finire, con il forno tenuto semi aperto da un mestolo di legno in modo che il vapore fuoriesca.

La salsa romesco ci piace eccome

Per farcire i nostri panini alle verdure grigliate ci servono i panini (check!), le verdure grigliate (non ho verificato, ma sono sicura che: check!) e la salsa romesco che legherà tutti gli ingredienti in un estatico abbraccio mortale.

Il giorno successivo ho usato la salsa romesco per condire gli gnocchi, allungata con un po’ di passata di pomodoro. Libidinoso

  • 2 peperoni rossi
  • 100 g di mandorle pelate
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 2 cucchiaini di paprika in polvere
  • 2 cucchiai di lievito alimentare
  • 1 cucchiaio di ketchup (facoltativo)
  • sale e pepe q.b
panino vegano alle verdure

Cuoci i peperoni al forno, interi a 230° fino a quando non saranno teneri e la pelle inizierà a staccarsi. Pelali (se serve, lasciali un paio di minuti all’interno di un sacchetto di carta perché sudino, facilitando il procedimento e lasciali raffreddare) e aspetta che si raffreddino per poi eliminare la parti non edibili.

Frulla le mandorle all’interno di un blender, tritandole finemente. Aggiungi il resto degli ingredienti e frulla fino ad ottenere un composto denso, soffice e quasi spumoso. Ti consiglio si salare e pepare solo all’ultimo, assaggiando la salsa.

Non ti resta che farcire il ciabatta bread con la salsa, le verdure grigliate e un po’ di prezzemolo fresco. Probabilmente saranno i panini vegani alle verdure più buoni della tua vita.

La prossima puntata è dedicata alla marinatura delle verdure grigliate per ottenerle super saporite!

2 risposte a “Il panino vegano alle verdure più buono che tu abbia mai mangiato”

  1. Ho già l’acquolina in bocca e credo di avere quasi tutti gli ingredienti quindi lo rifarò, magari con qualche modifica personale:P

Lascia un commento

10 + 15 =