Banana bread vegan: la mia ricetta buona e salutare

Banana bread vegan: la ricetta

L’idea di sperimentare una ricetta per il banana bread vegan mi frulla nella testa più o meno da novembre. Cioè da quando sono volata a Berlino per una breve ma intenso break  e sono incappata un banana bread senza burro e senza uova davvero libidinoso.

In questo sabato tremendamente piovoso, ho deciso di approfittare dei semi di chia e dell’Energy Boost Bioglan per farmi un regalo: un banana bread vegan da degustare mattina dopo mattina a colazione (oppure da finire a merenda, appena sfornato). Una cosa è certa, sicuramente non ne porterò una fetta ai vicini. Faccio male?

Banana bread vegan ricetta

Ingredienti per il banana bread vegan:

– 4 banane mature

– 120 gr zucchero di canna grezzo

– 1 bustina di lievito per dolci

– 200 gr di farina integrale

– 40 gr di Energy Boost (cacao bio in polvere, lucuma bio in povere, polvere di semi di canapa bio, radice di maca bio in polvere)
-1 cucchiaio di semi di chia

– 1/2 tazza d’acqua

La ricetta del banana bread vegano passo per passo:

Schiaccia le banane con una forchetta e aggiungi lo zucchero con un goccio d’acqua. Mescola vigorosamente. Preriscalda il forno a 180°.

Miscela la farina al lievito e all’ Energy Boost, aggiungi anche i semi di chia. Versa il composto di banana all’interno della ciotola con la farina e mescola aggiungendo l’acqua a filo.

Banana bread vegan ricetta

Versa tutto in uno stampo da plum cake in silicone o in uno stampo da forno ricoperto di carta forno e inforna a 180° per circa 45 minuti.

Banana bread vegan: ricetta

P.s: se vuoi preparare un banana bread senza burro e senza uova tradizionale, aumenta la dose di farina integrale a 240 gr e aggiungi un po’ di gocce di cioccolato. Oppure sostituisci i 40 gr di integratore alimentare con la stessa quantità di cacao in polvere

Prima di lasciarti al tuo esperimento in cucina, vorrei dirti perché ho molto apprezzato l’Energy Boost Bioglan in questa preparazione: 

  1. È buono: anche se contiene una buona dose di cacao, da un integratore alimentare ci si aspetta sempre un retrogusto sgradevole. L’Energy Boost invece è gradevole fino in fondo, merito anche della lucuma, frutto di origine subtropicale con un sapore simile al caramello.
  2. Mette il buonumore: delle proprietà felici del cacao si è tanto parlato, ma la radice di maca è un tonico utilissimo in caso di stanchezza fisica e mentale. Più energici, più felici, più golosi.
  3. È facile: per dare un tocco speciale al mio banana bread vegan è bastato pesare 40 gr di Energy Boost e aggiungerlo alla farina. Più facile di così…

 

 

 

Lascia un commento

diciotto − diciassette =