La spanakopita vegana mi ricorda che l’estate sta arrivando

spanakopita vegana

Questa torta salata agli spinaci tipica della Grecia racchiude tutto il profumo del mare e dell’estate. Il plus? La ricotta vegetale fatta in casa!

Prima comunicazione importante: ho scoperto la pasta fillo e non la abbandono più. Seconda postilla: per realizzare la spanakopita vegana ho preparato una ricotta di mandorle molto saporita. Ma se preferisci puoi sostituirla con la feta greca vegana, sempre fatta in casa. Terzo e ultimo “bla bla bla” che ti separa dalla ricetta: ho aggiunto delle olive nere kalamata, perché sono una golosona.

Ingredienti per la spanakopita vegetale

  • 1 porzione di ricotta di mandorle vegan
  • 800 g di spinaci freschi puliti e lavati
  • 3-4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla dorata
  • 1/2 carota
  • 1/2 gambo di sedano
  • sale q.b
  • 1 confezione di pasta fillo (da circa 16 sfoglie)
  • 1 cucchiaio di farina di ceci
  • 2 cucchiai di lievito alimentare in fiocchi
  • 5 cucchiai d’acqua
  • 1 cucchiaino di salsa di soia
  • origano limonato fresco q.b
  • 2 cucchiai di olive kalamata

La ricetta vegana della torta di spinaci greca

Per prima cosa metti una grande pentola sul fuoco assieme a un cucchiaio di olio evo e sedano, carota e cipolla tagliati a dadini molto piccoli. Lascia imbiondire e aggiungi gli spinaci. Cuoci sul fuoco, con il coperchio, fino a quando non saranno teneri.

Lascia raffreddare gli spinaci e strizzali in modo che perdano tutta l’acqua in eccesso. Trasferiscili all’interno di una bowl.

Aggiungi le olive, la ricotta di mandorle, il timo limonato tritato e mescola per creare un ripieno omogeneo.

In una tazza, mescola la farina di ceci, il lievito aimentare, l’acqua e la salsa di soia. Versa questo composto legante all’interno del ripieno e incorporalo: sostituirà le uova presenti nella ricetta tradizionale.

Rivesti una pirofila di carta forno e inizia a creare la base della torta salata con la pasta fillo. Ti serviranno 10 fogli, da aggiungere due alla volta, spennellando la superficie con dell’olio di oliva prima di aggiungere un’altra coppia di fogli di pasta.

Creata la base, versa il ripieno e distribuiscilo in modo omogeneo.

Richiudi con sei fogli di pasta fillo, con la stessa tecnica usata in precedenza (2 fogli, spennellata di olio evo e via così). Ripiega gli esuberi verso l’interno e spennela l’ultimo strato con olio e acqua (per evitare che si bruci in cottura).

Inforna la spanakopita vegana a 165° per 40 minuti.

Il modo migliore per servire la spanakopita vegana è con abbondante salsa yogurt (yogurt di soia denso e non zuccherato + sale + pepe + succo di limone).

Lascia un commento

sei + quattro =